Inps, Gadda (Iv): numeri inventati su Rdc? Interrogazione a Catalfo

Pol-Afe

Roma, 17 giu. (askanews) - "Il presidente dell'Inps Pasquale Tridico ha diffuso numeri falsi e inventati per alimentare propaganda sul Reddito di cittadinanza? Per mesi Tridico in varie interviste ha parlato di una riduzione del 60% della povert grazie al Reddito, ma quel numero stato ora platealmente smentito dai dati ufficiali dell'Istat contenuti nel Report sulla povert. Presenter un'interrogazione alla ministra Nunzia Catalfo per avere chiarezza su questo e anche sull'operativit degli uffici Inps, molti dei quali continuano a rimanere chiusi al pubblico causando gravissimi disagi ai cittadini". Lo scrive su Facebook la deputata di Italia Viva Maria Chiara Gadda.

"Penso al caso di Legnano, in provincia di Milano - prosegue Gadda - dove la riapertura della sede Inps era stata annunciata per il 31 maggio ma ancora tutto sbarrato e non c' nemmeno una data indicata per ripartire. Ad aggravare la situazione, gli utenti lamentano gravissimi disservizi anche del call center, che risulta irraggiungibile. Risulta che molte altre sedi siano nella medesima situazione. Sui dati relativi alla povert, secondo una ricostruzione del quotidiano Il Foglio, pare che Tridico per mesi si sia rifiutato di riferire la fonte relativa alla presunta riduzione della povert del 60%, attribuito al centro studi dell'Inps che in realt non avrebbe mai prodotto quel numero. Ora si scopre per via ufficiale che quel dato non aveva alcun fondamento se confrontato con i dati Istat assai diversi da quelli annunciati dal presidente Tridico. accettabile che il presidente dell'istituto previdenziale, che ricopre un ruolo tecnico e non certo politico, e di cui fondamentale l'indipendenza per garantire pensioni e servizi ai cittadini, faccia il trombettiere di partito? Tridico va sostituito al pi presto, insieme al presidente di ANPAL, Mimmo Parisi".