Inps, Gadda (Iv): Tridico chiarisca su spoil system politico

Pol/Gal

Roma, 11 gen. (askanews) - "Il presidente dell'Inps, Pasquale Tridico, chiarisca al più presto se le accuse contenute nella diffida di alcuni dirigenti dell'Istituto, inviata anche alla Corte dei Conti, corrispondono al vero. Se fosse vero che sono state moltiplicate le direzioni per questioni di spoil system a carattere politico, come scrivono alcuni dirigenti nel ricorso rivelato dal quotidiano 'La Stampa', saremmo di fronte ad un caso gravissimo". E' quanto scrive su Facebook la deputata di Italia Viva Maria Chiara Gadda che ha presentato sul tema un'interrogazione al ministro del Lavoro.

"L'Inps è un istituto indipendente con funzione tecnica - aggiunge Gadda - non un ministero con compiti di direzione politica. Non è previsto alcuno spoil system dei dirigenti, sarebbe illegale effettuare nomine per questioni di presunta fedeltà. I dirigenti vanno valutati per la professionalità, non certo per la vicinanza o meno al presidente o al direttore generale di turno. Occorre chiarire se risponde al vero che le direzioni, invece di diminuire passando da 40 a 36, siano aumentate a 43 per mera spartizione politica e se esistano davvero i rischi di una causa che potrebbe arrecare danni alle casse dell'istituto, quindi alle pensioni dei cittadini", conclude.