Insediato Comitato education Confindustria Moda

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 13 ott. (askanews) - Consolidare la piattaforma di esperienze formative per l'interazione tra aziende e scuole e centri di formazione, con una attenzione all'area tecnica e professionale, che presenta indubbiamente le maggiori criticità. Con questo obiettivo, si è insediato a Milano il nuovo Comitato education di Confindustria Moda, la federazione formata dalle sette associazioni che rappresentano l'industria della moda e accessori italiana.

Il Comitato potenzierà rendendo sistematica a livello nazionale e nei territori l'azione di orientamento scolastico o professionale nei confronti dei giovani, delle famiglie e di docenti orientatori, confermando la disponibilità a contribuire alla formazione dei docenti di materie legate all'industria della moda e accessorio e ancora di più alla necessaria crescita quantitativa e qualitativa degli Its. Il Comitato education sarà anche a disposizione di tutte le aziende associate per l'analisi dell'offerta formativa rivolta al settore, in modo da garantire un riferimento, in particolare proprio alle Pmi.

Il Comitato è composto da una rappresentanza qualificata di imprenditori ed esperti di tutti i comparti della moda e sono confermate la presenza della Rete Tam (oltre 100 istituti tecnico/professionali dislocati in tutta Italia) e di una qualificata rappresentanza dei principali Its Moda (Biella, Firenze, Brescia e Napoli) che collaborano attivamente da tempo con le associazioni di Confindustria Moda. Nel Comitato Confindustria sottolinea la presenza di Assomac, associazione dei produttori di macchine per l'utilizzo della pelle, e Acimit, l'associazione dei produttori di macchine meccanotessili, oltre al Centro tessile cotoniero e abbigliamento di Busto Arsizio e l'Istituto Secoli, in rappresentanza delle Accademie a indirizzo moda e accessori. Saranno presenti anche Certottica, Istituto italiano per la certificazione dei prodotti ottici, che gestisce il Politecnico internazionale dell'occhiale, e il Politecnico calzaturiero del Brenta.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli