Inseguimento in Vaticano durante l'angelus del Papa

Un cittadino albanese di 38 anni ha forzato in auto uno dei posti di blocco all'ingresso del Vaticano stamattina a Roma mentre si celebrava la tradizionale recita dell'Angelus del Papa.

L'uomo è arrivato al colonnato di piazza San Pietro, dove è stato in un primo momento raggiunto dai carabinieri che lo inseguivano a piedi. Dopo aver ripreso la corsa, l'auto in fuga ha speronato tre mezzi dei carabinieri, ferendo due agenti ed è stata fermata solo dopo l'attivazione del protocollo antiterrorismo.

L'albanese, bloccato con l'utilizzo del taser, è stato portato in ospedale in stato confusionale e arrestato dove dalle analisi del sangue sono state ritrovate tracce di alcol e sostanze stupefacenti. Dalla fedina penale del 39enne risultano precedenti per droga, maltrattamenti in famiglia e lesioni. Ora l'accusa è di lesioni e resistenza a pubblico ufficiale.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli