Instagram punta a un futuro senza numero di like, l'influencer scoppia a piangere

Mikaela Testa (foto: Instagram)

Instagram e Facebook sono a quanto pare consapevoli del loro impatto sulle nostre vite quotidiane e stanno lavorando per ridurre i crescenti livelli di ansia degli utenti. Capita infatti spesso che gli influencer nati sulla piattaforma Instagram siano particolarmente attenti al numero di likes e visualizzazioni, arrivando a una sorta di dipendenza da social per certi versi anche psicologicamente pericolosa.

L'esperimento di Instagram è stato di togliere il numero di likes su diversi post, sostituendo il numero esatto a una frase generica che contiene il nome di un utente e la parola 'altri'. Questo avviene a livello pubblico; ogni singolo instagrammer ha potuto continuare a vedere il numero esatto sul proprio profilo.

Le reazioni scomposte all'esperimento, durato qualche giorno, non hanno tardato. La 'influencer' Mikaela Testa - 42mila follower, di Melbourne - ha postato sul suo profilo un video nel quale ha pianto (secondo diversi siti australiani) per la rimozione dei like, chiedendo di tornare al passato - e singhiozzando assai.

Il video è stato poi eliminato. Nel tempo in cui è rimasto online, miss Testa ha ricevuto una marea di insulti e di segnalazioni negative a causa di questo pianto. Gli utenti in particolare si sono sentiti offesi dalla frase "sto soffrendo moltissimo", una sofferenza motivata appunto dalle decisioni di Instagram.

Non si può negare che l'operazione pianto sia stata anche un vantaggio per l'influencer in questione: molti sono andati a controllare il suo profilo e visto il fisico alla 'Kardashian' diversi utenti hannno pure lasciato il loro personale 'cuoricino'. Tuttavia è evidente anche che il problema della dipendenza da like sia enorme.

"Indipendentemente da quello che potete pensare, Instagram è un vero lavoro e per quelli che sono nell'industria e lavorano duro questa faccenda dei like che non si vedono è un fottuto scherzo. Qua si fanno dei veri danni. io ci ho messo tutta me stessa, sudore e lacrime e mi stanno portando via tutto. Instagram non lo fa per migliorare la salute mentale degli utenti, ma per controllare tutto il traffico e avere vantaggi per il loro business", ha detto Mikaela, spiegando che le lacrime, più che per le decisioni di Instagram, erano state provocate dai tanti commenti rudi e cattivi lasciati sulla sua pagina.

Benvenuto sui social media del 2019, caro utente. Medita...