Insulti a Mattarella sui social, Procura chiede processo

webinfo@adnkronos.com

Le accuse vanno dall’attentato alla libertà, offesa all'onore e al prestigio del presidente della Repubblica e istigazione  a delinquere. Il pm Geri Ferrara, che coordina l’inchiesta, ha ascoltato i nove indagati molti dei quali hanno chiesto scusa e hanno detto di essersi "pentito" ma l’inchiesta è andata avanti.  Decine i post diffamatori e intimidatori comparsi su Facebook e Twitter, nel maggio 2018, dopo la decisione del Quirinale di affidare l’incarico per la formazione del Governo a Carlo Cottarelli. 

Il nostro obiettivo è quello di creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano interagire tra loro sulla base di interessi e passioni comuni. Per migliorare l’esperienza della nostra community abbiamo sospeso temporaneamente i commenti agli articoli.