Intanto gli studiosi cercano di monitorare una nuova variante

·2 minuto per la lettura
Aumentano i contagi Covid in Gran Bretagna
Aumentano i contagi Covid in Gran Bretagna

In questi giorni la Gran Bretagna sta registrando livelli di nuovi contagi da coronavirus decisamente più alti rispetto a quelli di altri paesi europei, tra cui l’Italia. Infatti, i nuovi casi di persone risultate positive al Covid hanno superato quota 40mila, ma per quale motivo?

Covid in Gran Bretagna, i contagi superano quota 40mila

Il governo di Boris Johnson ha annunciato che i prossimi mesi saranno “impegnativi”, ma ha anche assicurato che l’attenzione su quesi “casi in aumento” è massima.

Tuttavia, il premier britannico ha, per ora, rifiutato di mettere in campo il “piano B“, che comporterebbe la reintroduzione di misure restrittive come le mascherine obbligatorie al chiuso, o varie forme di obbligo di green pass per accedere ad alcuni eventi. “Il governo vuole provare a proteggere sia le vite, sia la qualità delle vite”, ha ribadito il portavoce di Johnson, Max Blain.

Vediamo quali potrebbero essere le ragioni principali di questo aumento di casi.

Covid in Gran Bretagna, i contagi superano quota 40mila: perché?

Tra queste potrebbe esserci l’obbligo di indossare la mascherina che, in Gran Bretagna, all’aperto, non c’è mai stato e, all’interno, non c’è più da mesi. Nonostante non si possa correlare l’utilizzo della mascherina, da solo, a numeri più alti di contagi, è chiaro che la mascherina è tra le misure decisive per il controllo dei contagi.

A questa potrebbe aggiungersi la cancellazione degli obblighi di distanziamento sociale molto prima rispetto ad altri Paesi europei.

Inoltre, dopo una partenza decisa del programma di vaccinazione della popolazione, la campagna vaccinale in Gran Bretagna ha però rallentato enormemente il suo passo.

Covid in Gran Bretagna, i contagi superano quota 40mila: una nuova variante?

Gli studiosi stanno anche monitorando quanto la variante Delta Plus, in aumento nel Paese, possa essere legato all’aumento dei casi. Ad ora, il 6% dei casi è legato a questa variante che non sembrerebbe essere significativamente più contagiosa o pericolosa.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli