Inter, l'altro colpo di mercato che Conte voleva da un anno: insiste ancora, cosa cambia a gennaio

Fabrizio Romano
·1 minuto per la lettura
Inter, l'altro colpo di mercato che Conte voleva da un anno: insiste ancora, cosa cambia a gennaio
Inter, l'altro colpo di mercato che Conte voleva da un anno: insiste ancora, cosa cambia a gennaio

Non c'è solo N'Golo Kanté nella lista dei desideri fissi di Antonio Conte. Perché l'allenatore dell'Inter ha sposato da quest'estate una linea più cauta in accordo col club per non avere problemi, anche in termini di obiettivi finali meno perentori in termini di trofei visto il percorso scelto. Eppure, l'idea di un centravanti fisico è un pallino di Conte da un anno e rimane in testa con l'obiettivo di provare a cambiare le carte in tavola nel futuro prossimo. Pinamonti piace ma deve crescere, l'estate scorsa ha proibito investimenti diversi per questione di costi.

GUARDA ANCHE - La pagella: l’Inter su Paredes, uno da 6

GIROUD E NON SOLO - Un fattore decisivo per gennaio sarà la Champions League: se l'Inter dovesse andare agli ottavi, allora l'idea di regalare a Conte una punta di spessore potrebbe prendere forza, sempre a costi contenuti o come occasione. Oltre all'ipotesi Milik che circola, fa effetto vedere Olivier Giroud decidere Rennes-Chelsea con un gol fondamentale allo scadere da gran professionista, nonostante il poco spazio, pronto appena è stato chiamato in causa proprio nella settimana dove si sono aperte le porte per un suo addio low cost a gennaio. I Blues aprono a liberarlo alle giuste condizioni, l'Inter lo aveva in pugno un anno fa e ora il discorso può riaprirsi ma dipenderà dalla Champions. Occhio anche alla Ligue1, dove non mancheranno le proposte. Giroud vuole giocare di più, Conte certamente gradirà un nuovo attaccante compatibilmente con percorso ed esigenze economiche. Dipende dal campo, dipende... dall'Inter.

GUARDA ANCHE - L’Inter si allena sotto lo sguardo di Conte