Inter-Milan 3-0, nerazzurri in finale di Coppa Italia

·3 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano, 19 apr. (Adnkronos) – L'Inter vince il derby 3-0 con il Milan nella semifinale di ritorno di Coppa Italia, dopo lo 0-0 dell'andata, e conquista un posto nella finale dell'11 maggio a Roma contro la vincente tra la Juventus e la Fiorentina. La doppietta show di Lautaro Martinez nel primo tempo e il gol di Gosens nel finale regalano agli uomini di Inzaghi un successo netto, in una gara attenta e senza sbavature, un buon preludio per il finale di campionato.

LA PARTITA – Simone Inzaghi per questo derby di ritorno di Coppa punta sulla coppia Correa-Lautaro Martinez, lasciando in panchina Dzeko e Sanchez, mentre Darmian è preferito a Dumfries sulla destra, classica difesa a tre con Skriniar, De Vrij e Bastoni. Pioli risponde schierando Kessié da trequartista, Saelemaekers sulla destra con Leao a sinistra. A centrocampo Tonali e Bennacer, Kalulu in coppia con Tomori al centro della difesa.

La partenza della squadra nerazzurra è fulminea e al 4' è già in vantaggio. Cross di Darmian, girata al volo di Lautaro Martinez che batte Maignan sul suo palo. Il Milan prova a rispondere subito e al 13' c'è una girata improvvisa di Kessie da posizione defilata, ma la palla termina sull'esterno della rete. Poco dopo ci prova Leao con il sinistro ma Handanovic devia in angolo. Il Milan spinge alla ricerca del pari e al 31' una punizione di Theo Hernandez viene ribattuta, arriva Saelemaekers che calcia dal limite ma Handanovic si supera e salva i suoi. Passa un minuto e Giroud salva l'Inter: sul cross di Leao, Tonali calcia a botta sicura ma colpisce la schiena del compagno e il pallone va sul fondo.

Al 39' ancora rossoneri pericolosi con Saelemaekers che serve Theo davanti alla porta, tocco per Kessié che viene anticipato in extremis da Perisic. Nel miglior momento del Milan, l'Inter raddoppia. Al 40' Lautaro Martinez viene messo davanti alla porta da Correa su una perfetta ripartenza, e supera Maignan con un delizioso tocco sotto per il 2-0 Inter. In pieno recupero i nerazzurri sfiorano anche il tris con Calhanoglu che batte forte direttamente da calcio d'angolo ma la palla taglia tutta l'area piccola e si perde sul fondo.

Ad inizio ripresa Pioli non cambia il suo schema ma riporta Kessié a centrocampo, inserendo Diaz sulla trequarti e Messias a destra, per Tonali e Saelemaekers. Il Milan pressa e l'Inter riparte. Al 52' il Toro punta e supera Kalulu, il suo destro é messo in angolo da Maignan. Poi tocca ancora al Milan con batti e ribatti in area dell'Inter, con almeno quattro occasioni per i rossoneri sempre respinte.

Al 67' arriva il gol del Milan con Bennacer che con un preciso rasoterra batte Handanovic ma la rete dopo un lungo consulto di Mariani al Var viene annullata per la posizione attiva di fuorigioco di Kalulu che impedisce a Handanovic di vedere partire il pallone. Il Milan prova ancora a spingere ma all'82' l'Inter cala il tris e chiude i giochi: Gosens si inserisce con i giusti tempi sul secondo palo e insacca il cross perfetto di Brozovic, che ha sorpreso tutti con un inserimento premiato dal lancio di Vidal. In pieno recupero ci prova ancora Kessie dal limite ma la conclusione esce di poco al lato, e poi Giroud di testa senza fortuna e Theo, chiudendo di fatto la sfida.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli