Intercettazioni, Businarolo: critiche al decreto infondate

Pol-Afe

Roma, 27 feb. (askanews) - "Le critiche al decreto intercettazioni che l'aula sta convertendo in legge sono completamente infondate. Chi le avanza vuole indagini soft". Così la presidente della commissione Giustizia della Camera Francesca Businarolo.

"Le norme previste - aggiunge - sono state scritte con una bussola ben precisa: l'equilibrio tra le esigenze di avere strumenti importanti per leinchieste contro la corruzione e le mafie e quelle di non invadere la sfera privata dei cittadini. Le intercettazioni irrilevanti saranno distrutte e comunque non entreranno mai nel fascicolo dibattimentale, mentre su captatore Trojan abbiamo definito criteri e modalità del suo uso: nessuna liberalizzazione direi piuttosto il suo contrario".