##Intercettazioni di Arata: politici come banche, li usi e li paghi

Gtu

Roma, 23 lug. (askanews) - Nuove intercettazioni contenute nelle 310 pagine dell'informativa della Dia di Trapani, depositata dal procuratore aggiunto di Roma, Paolo Ielo, e dal pm Mario Palazzi, al gip Emanuela Attura in vista dell'incidente probatorio del prossimo 25 luglio nell'ambito dell'inchiesta in cui sono indagati per corruzione Paolo Arata e il senatore Armando Siri.

Dalle intercettazioni allegate nell'informativa emerge l'attivismo, la ricerca di sponsor continua di Paolo Arata, imprenditore, ex consulente della Lega per l'energia, per trovare un incarico di governo al senatore Siri, poi nominato sottosegretario alle infrastrutture. Una nomina ritenuta fondamentale per favorire gli interessi dell'imprenditore nel campo delle energie rinnovabili.

Già dal marzo 2018, prima della formazione dell'attuale governo, le intercettazioni rivelano questo disegno e 'venivano colte una serie di conversazioni tra gli indagati nelle quali si auspicava la formazione dei una maggioranza di governo composta da esponenti della Lega - annota la Dia - per poter proporre alcuni interventi normativi per aumentare gli incentivi ai produttori di energia da fonte eolica'. Dopo la formazione del governo e la nomina di Siri sottosegretario sono 'numerosissime' le intercettazioni telefoniche e ambientali che testimoniano la ricerca di ottenere provvedimenti utili al mini-eolico e le fonti rinnovabili.

Un primo successo Arata lo festeggia quando il biometano viene nominato nell'accordo di programma del governo Lega-M5S. Paolo Arata è euforico, e ancora più, motivato a cercare un ruolo adatto per Siri, e punta in alto. In un'intercettazione ambientale del 23 maggio 2018 Paolo Arata e il figlio Francesco discutono dell'inserimento del biometano nell'accordo di programma; Francesco non è soddisfatto di come era stato scritto, il padre ne è felice: 'Ma meno male che c'è, era già chiuso lo abbiamo fatto riaprire per metterci il biometano, pensa un po'... il biometano c'è... e i Cinquestelle vogliono il biometano... la Lega vuole il biometano...'. Poi punta subito al prossimo passo, il posto giusto a Siri: 'Allora Salvini non sa dove mettere Armando... poi io gli ho detto che deve fare il viceministro con la delega all'energia... e lui lo ha chiesto a Salvini... e Salvini ha chiamato anche casa nostra ieri'.

(Segue)