Intercettazioni, Gelmini(Fi): riforma scellerata

Red/Lsa

Roma, 27 feb. (askanews) - "Siamo indignati per la superficialità con la quale il governo sta affrontando un tema così delicato. Dopo l'abolizione della prescrizione pensavamo di aver visto tutto, e invece sono riusciti a far danni addirittura peggiori". Lo ha detto Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati, intervenendo in Aula a Montecitorio durante l'esame del decreto intercettazioni.

"Questa è una riforma scellerata delle intercettazioni che mette a repentaglio la libertà degli italiani. Bonafede è assente in quest'Aula - ha aggiunto - ed è impermeabile al buon senso e alle proposte che arrivano da tutto il mondo del diritto. Oggi viene inaugurata la stagione nella quale i trojan diventano uno strumento ordinario di indagine, la stagione della pesca a strascico. Siamo di fronte ad un danno enorme per questo Paese. Il governo vuole prendere a sberle la privacy e la vita privata delle persone. Quello che noi ci auguriamo è che il tempo di questo governo sia breve"