##Intercettazioni, processi a App Immuni: ecco cosa cambia - Scheda -4-

Gca

Roma, 17 giu. (askanews) - In merito alla sospensione dei termini processuali in materia di controversie e procedimenti, tanto civili quanto penali, caratterizzati da massima 'urgenza', per i quali non si applica la disciplina del rinvio delle udienze e della sospensione dei termini adesso stato ampliato, il gi previsto novero dei procedimenti civili per cui non possono essere rinviate le udienze, n sospesi i termini, stabilendosi l'esclusione del rinvio delle udienze civili anche quando l'autorit giudiziaria dichiari - con decreto non impugnabile - l'urgenza della trattazione onde evitare un grave pregiudizio alle parti.Escluso poi il rinvio delle udienze e la sospensione dei termini nei procedimenti nei quali,nel periodo di sospensione, scadrebbero i termini di custodia cautelare.

Viene demandato ai capi degli uffici giudiziari l'adozione di misure organizzative volte a consentire la trattazione degli affari giudiziari nel rispetto delle indicazioni igienico-sanitarie, al fine di evitare assembramenti all'interno degli uffici. Per quanto riguarda la possibilit di svolgere le udienze civili mediante collegamenti da remoto il giudice dovr essere fisicamente presente nell'ufficio giudiziario; saranno gli altri partecipantiall'udienza - difensori, parti private, eventualmente PM - che potranno collegarsi da remoto conl'ufficio giudiziario.

Sar possibile lo svolgimento mediante collegamenti da remoto delle udienze penali che non richiedono la presenza di soggetti diversi da PM, parti e difensori, ausiliari del giudice, polizia giudiziaria, interpreti, consulenti e periti, stabilendo che le disposizioni di cui al medesimo comma non si applicano, salvo che le parti vi acconsentano, alle udienze di discussione finale, in pubblica udienza o in camera di consiglio e a quelle nelle quali devono essere esaminati testimoni, parti, consulenti o periti.(Segue)