Intercettazioni, Siracusano: con trojan vince logica guardonista M5S

Pol/Bac

Roma, 11 feb. (askanews) - "La maggioranza sta picconando, colpo dopo colpo, il nostro sistema giudiziario. I grillini hanno imposto agli ultimi due governi lo stop alla prescrizione, e i cittadini italiani nei prossimi anni dovranno avere a che fare con l'ergastolo processuale per legge. Per di più, dal primo marzo scatteranno le nuove norme sull'utilizzo dei trojan, veri e propri virus che - una volta installati su cellulari, tablet o pc - permettono il totale controllo del dispositivo infettato: audio, video, foto, dati, password saranno a disposizione di chi gestirà questi potenti e pericolosi strumenti". Lo afferma in una nota Matilde Siracusano, deputata di Forza Italia e membro della commissione Giustizia di Montecitorio.

"Pensate a quanti danni - aggiunge - hanno fatto negli ultimi anni le banalissime intercettazioni telefoniche, e immaginate a ciò che potrebbe accadere con un Grande Fratello di Stato pronto a spiare ogni nostra singola azione. Anche in questo caso il Partito democratico ha ceduto alla logica manettara e guardonista del Movimento 5 Stelle. Ma così, a rimetterci sono solo i cittadini e il nostro sistema giustizia. I trojan vanno limitati il più possibile e vanno regolamentati con estremo rigore. Bonafede e Orlando non possono eludere questo grave problema".