Internazionale a Ferrara, tutti in fila per un biglietto

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Ferrara, 2 ott. (askanews) - Code lunghe diverse centinaia di metri. Sono composti, sorridenti, anche se qualcuno, data la lunghezza della fila, sembra preoccupato di non riuscire a trovare poi posto per l'evento che vorrebbe seguire dal vivo. La seconda giornata del festival di giornalismo Internazionale a Ferrara si è aperta così, con il pubblico accorso davvero in gran numero per ascoltare giornalisti, scrittori, studiosi da tutto il mondo. "Mi sono alzato alle 5 per venire qui da Varese - ci ha detto un ragazzo in coda - e se poi non trovo il posto come faccio?".

Una risposta di pubblico che gli organizzatori in qualche modo si aspettavano, come ci ha detto la direttrice del festival, Chiara Nielsen, che ha parlato di una grande domanda di notizie e storie che andassero oltre il tema della pandemia. Ma, nell'edizione del ritorno alla presenza dopo i mesi degli eventi online e del distanziamento obbligato, forse una fila così imponente che si snoda per le vie di Ferrara non la avevano prevista neppure loro.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli