Internazionali Bnl Tennis, torna il pubblico: verso il sold out

·2 minuto per la lettura
featured 1598630
featured 1598630

Roma, 20 apr. (askanews) – E’ partito il conto alla rovescia per il taglio del nastro della 79esima edizione degli Internazionali BNL d’Italia, in programma al Parco del Foro Italico dal 2 al 15 maggio, con il ritorno del grande pubblico sugli spalti. Dopo due anni di fortissime limitazioni alla capienza, durante i quali il torneo ha comunque mantenuto sempre la sua presenza nel calendario, oggi si torna ad avere un’apertura totale degli accessi, nel totale rispetto delle norme di sicurezza.

Spiega Angelo Binaghi, Presidente Fit: “Grandi internazionali, con italiani protagonisti. Pubblico da record, 14 milioni di euro di incasso, supereremo il record storico del 2019, italiani protagonisti in campo, una grande cornice, una settimana imperdibile”.

Per Valentina Vezzali Sottosegretaria con Delega allo Sport, “Il pubblico potrà tornare a vedere il grande tennis e a vedere i propri idoli. Un grande segnale che ci fa ben sperare di poter ritornare a vivere una nuova normalità nel post Covid”.

Per Nicola Pietrangeli, Campione del tennis italiano, “C’è di nuovo un grande interesse per il tennis. Questo è tipico degli italiani che fanno il tifo. Ci sono i giocatori e la gente si appassiona”. 7.03-7.22 Noi abbiamo due giocatori che se vincono il torneo non è una sorpresa: uno è arrivato in finale a Wimbledon perché non potrebbe vincere Roma?”

Per Vito Cozzoli Presidente Sport e Salute, “E’ una ripartenza complessiva dello sport ma anche del sistema Paese. Gli Internazionali di tennis sono un biglietto da visita dell’eccellenza del Made in italy, campioni internazionali amano venire al Foro Italico, il pubblico insieme ai campioni è protagonista”.

Per Alessandro Onorato Assessore Sport e Turismo Roma Capitale, “Personalizzeremo i 10 punti principali del centro di Roma con i simboli della manifestazione. Abbiamo messo in campo di una collaborazione con albergatori e commercianti per la nascita di una notte del tennis e garantire a tutti gli spettatori una scontistica per poi vivere il centro commerciale iconico di Roma”.

E se Wimbledon ha deciso di non ammettere i giocatori russi e bielorussi, Roma conferma la partecipazione dei tennisti. Ma Binaghi sottolinea: “Clamorosa la decisione di Wimbledon. Credo che però non sia sufficiente che l’Atp permetta ai giocatori russi e bielorussi di giocare senza bandiera solo perché dichiarano che vogliono la pace. Voglio una condanna chiara, voglio sentire con le mie orecchie affermare che questa guerra è vergognosa e che loro vogliono che si fermi immediatamente e che torni la pace e la democrazia in Ucraina”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli