Internet quantistico sottomarino connette Sicilia e Malta

Xpa

Palermo, 29 gen. (askanews) - La fisica quantistica promette un sistema di trasmissione di informazioni a prova di intercettazioni e gli esperimenti condotti finora dai fisici viennesi, come quello impiegato nella tratta sottomarina Malta-Sicilia, dimostrano che l'esperimento funziona anche sott'acqua. L'obiettivo è una sorta di 'internet quantico' a prova di intercettazioni, e questo è stato possibile grazie alla crittografia quantistica delle informazioni, che utilizza particelle di luce intrecciate (fotoni). Secondo il fenomeno fisico-quantistico dell'entanglement, due sistemi quantistici (in questo caso, due particelle di luce) rimangono collegati tra loro come 'per magia'. La misurazione dell'uno determina immediatamente lo stato dell'altro, anche se distanti tra loro.

L'esperimento, avvenuto presso una stazione di comunicazione presente sulle coste di Malta e condotto da un team internazionale guidato da Rupert Ursin e Anton Zeilinger dell'Institute for Quantum Optics and Quantum Information Vienna (IQOQI), dell'Accademia austriaca delle scienze (ÖAW) e dell'Università di Vienna, ha generato coppie di particelle di luce intrecciate (tramite polarizzazione). Uno dei due fotoni è stato misurato direttamente in questa stazione, mentre l'altro è stato inviato attraverso un cavo in fibra ottica lungo 96 km verso la costa siciliana e da lì di nuovo verso Malta. Infine, è stato nuovamente misurato a Malta, come riportato dai ricercatori sulla rivista Nature Quantum Information. (segue)