Internet quantistico sottomarino connette Sicilia e Malta -2-

Xpa

Palermo, 29 gen. (askanews) - I fisici sottolineano che la distanza sottomarina di 192 chilometri rappresenta un nuovo record per il metodo delle chiavi quantistiche su lunghe distanze, utilizzando particelle di luce intrecciate dalla polarizzazione.

Durante l'esperimento sono stati trasmessi quattro bit di informazioni al secondo. Se qualcuno provasse a leggere le informazioni inviate dalla particella di luce durante il suo viaggio, lo stato della particella cambierebbe immediatamente a causa delle leggi fisiche applicate. Un simile tentativo di intercettazione l'avrebbe fatta esplodere.

Gli scienziati sono rimasti sorpresi dalla elevata stabilità del metodo individuato, giudicata "inaspettatamente alta". È stato possibile mantenere la connessione su lunga distanza e senza ulteriore stabilizzazione, per un periodo di tempo superiore a sei ore. Ciò dimostra il "forte potenziale, soprattutto in relazione alle infrastrutture di telecomunicazione convenzionali, per la creazione di una rete quantistica del futuro". Oltre ai satelliti, i cavi in fibra ottica avrebbero un ruolo importante nell'imminente costruzione di un'infrastruttura a prova di intercettazione.

 "Molte delle connessioni in fibra ottica di oggi si trovano sul fondo dell'oceano. Grazie a questo esperimento ora è certo che questi cavi si adattano perfettamente anche al trasferimento di stati quantici", ha dichiarato il Prof. Ursin.