Interrogazione Di Stasio (M5s) su omicidi politici in Colombia

Pol-Afe

Roma, 1 ott. (askanews) - "Stiamo monitorando con la massima attenzione la situazione politica della Colombia ed abbiamo chiesto con una interrogazione al governo quali misure si stiano realizzando per mettere in sicurezza il Paese latinoamericano. Dalla conclusione degli accordi di pace del 2016 con le Farc, sono stati uccisi circa 320 colombiani, fra i quali molti sono difensori dei diritti umani e leader sociali. La situazione è esplosiva. La candidata sindaca Karina Garcia Sierra, ad esempio, è stata crivellata di colpi e data alle fiamme, insieme ad altre 5 persone. La stessa sorte era già toccata ad altri due candidati. L'Italia deve giocare la sua parte per garantire la stabilità della Colombia, alla quale ci legano sentimenti di amicizia e politiche di collaborazione. Siamo fiduciosi che il Ministro di Maio stia seguendo la situazione in modo scrupoloso e riteniamo che non di debbano spegnere le luci su quello scacchiere, che potrebbe avere rilevanti ripercussioni a livello geopolitico e internazionale, soprattutto su temi a noi cari quali la sicurezza e la lotta al narcotraffico". Lo dichiara in una nota la deputata M5s Iolanda Di Stasio, membro della commissione Affari esteri e comunitari e presidente del comitato permanente per i diritti umani.