Interrogazione Lega a Moavero: chiarire ritardi consolato Londra-rpt

Red

Roma, 5 ago. (askanews) - "Ho appena depositato in commissione Esteri un'interrogazione al ministro Moavero Milanesi che faccia piena luce sulle lacunose condizioni nelle quali versa il Consolato Generale d'Italia a Londra. Sono difatti più che numerose le contestazioni avanzate dai molti italiani che vivono nella capitale inglese, tese ad evidenziare ingenti difficoltà incontrate consultando il sito web del Consolato, anche semplicemente nel rinvenire gli orari di ricezione delle telefonate relative all'assistenza ai connazionali indigenti, alle pensioni e lavoro, ai rimpatri, e agli atti di morte che risultano colpevolmente "non disponibili". Lo ha annunciato il il capogruppo della Lega in commissione Esteri al Senato Emanuele Pellegrini.

"Secondo i commenti dei nostri connazionali, consultabili in rete - denuncia - la disponibilità oraria per comunicare telefonicamente con il Consolato è ridotta a due giorni settimanali per un totale di 3 ore settimanali, disponibilità così irrisoria da tradursi inevitabilmente in una effettiva impossibilità di assistenza telefonica. A conferma di questo penoso stato di cose, abbiamo ricevuto, in particolare, notizia di una connazionale in difficoltà mediche che non ha avuto la minima assistenza consolare, non riuscendo nemmeno a stabilire un semplice contatto telefonico con la nostra sede consolare".

"Considerata che la grande presenza di cittadini italiani nel Regno Unito, in special modo a Londra, comporta l'oggettivo bisogno di una struttura di assistenza telefonica con orari maggiormente flessibili e constatato come nei consolati italiani che si trovano nelle principali capitali europee, l'orario riservato all'assistenza telefonica è considerevolmente maggiore rispetto a quello del consolato a Londra - conclude il rappresentante del Carroccio- abbiamo dunque chiesto conto al Ministro degli Esteri di questa deplorevole condizione e quali iniziative intenda adottare per migliorare la fruibilità del Consolato italiano a Londra, rendendo così un servizio di vicinanza e di sostegno a quegli oltre 700.000 gli italiani residenti nel Regno Unito, dei quali oltre la metà residente nella città di Londra".