Intersos, al via il progetto Pass4you per minori non accompagnati -2-

red/Mgi

Roma, 28 gen. (askanews) - Il progetto nasce per garantire la piena protezione dei minori anche alla luce delle modifiche normative apportate dal d.l.113/2018 (c.d. decreto Sicurezza), che conferisce un'importanza decisiva all'ottenimento del passaporto del Paese di origine, quale uno dei requisiti fondamentali per la conversione del permesso di soggiorno per motivi umanitari in permesso per lavoro, così come per il rilascio del permesso per studio, lavoro o attesa occupazione al minore straniero non accompagnato al compimento dei 18 anni.

Se il MSNA/neomaggiorenne non è in possesso del proprio passaporto, dovrà infatti rivolgersi al Consolato/Ambasciata del suo Paese d'origine per richiederlo. Tuttavia, le procedure e le prassi dei diversi Consolati/Ambasciate sono difformi e mutevoli, per quanto concerne i requisiti richiesti, le tempistiche ed i costi. Per tale ragione risulta fondamentale che il tutore, una volta verificate le procedure e le prassi del Consolato/Ambasciata del Paese di origine del minore, lo supporti nel presentare la richiesta di passaporto/attestazione di nazionalità e nel reperire al più presto la documentazione richiesta.

(Segue)