Intesa R. Lazio-Carabinieri, museo D'Acquisto nella Torre Palidoro

Bet

Roma, 14 ott. (askanews) - Il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, e il comandante generale dell'Arma dei Carabinieri, Giovanni Nistri, hanno firmato oggi il protocollo d'intesa per la valorizzazione della Torre medievale di Palidoro. Presente all'evento, svolto al Comando Generale dell'Arma, anche il sindaco di Fiumicino Esterino Montino.

Si tratta di un'iniziativa condivisa dell'assessore al Patrimonio Alessandra Sartore e del vice comandante generale dell'Arma, Ilio Ciceri, nell'ambito del recupero delle torri di avvistamento presenti sul litorale romano, anche in previsione delle manifestazioni dell'autunno 2020 per il centenario della nascita del vice brigadiere Salvo D'Acquisto, Medaglia d'Oro al Valor Militare alla memoria.

L'accordo prevede, al termine dei lavori di adeguamento della struttura da parte della Regione Lazio (che ne manterrà la proprietà), l'affidamento della Torre ai Carabinieri perché ne curi l'apertura al pubblico nel proprio percorso museale, teso alla valorizzazione della memoria, in collaborazione con l'Associazione Nazionale Carabinieri ed altre ONLUS legate al recupero delle opere monumentali del nostro Paese. II Museo e l'Ufficio Storico dell'Arma realizzeranno all'interno della Torre uno spazio espositivo dedicato al vice brigadiere Salvo D'Acquisto, che lì si immolò per salvare la vita di 22 abitanti innocenti di Palidoro.

Il Raggruppamento Carabinieri Biodiversità di Roma interverrà sull'area verde circostante, ricompresa nella Riserva Naturale del "Litorale Romano", per realizzare un'area attrezzata per l'llustrazione delle particolarità naturalistiche presenti nella Riserva. La Torre in Pietra Medievale di Palidoro è una postazione di Guardia costiera eretta durante il periodo delle invasioni saracene a difesa del castello omonimo, sorge su ruderi romani ed è situata lungo la costa laziale presso la Località Passoscuro-Palidoro, nel territorio comunale di Fiumicino (Roma).

(Segue)