Intesa R.Lombardia-Anci-Stogit su proroga stoccaggio gas naturale

Red-Asa

Milano, 11 giu. (askanews) - Regione Lombardia, Anci Lombardia e Stogit, societ controllata al 100% da Snam e maggior operatore italiano ed europeo nell'attivit di stoccaggio del gas naturale, hanno raggiunto un accordo sulla proroga delle concessioni di stoccaggio relative agli impianti denominati Brugherio (Monza e Brianza), Ripalta Cremasca (Cremona), Sergnano (Cremona) e Settala (Milano). L'intesa mira a garantire una collaborazione sempre pi stretta ed efficace tra l'impresa, Regione Lombardia e il territorio in un settore strategico per l'approvvigionamento energetico del Paese, a tutela della sicurezza degli impianti, dei lavoratori e delle comunit interessate.

Nel rispetto delle disposizioni regionali, l'azienda riconosce a titolo di compensazione ambientale per gli impianti oggetto di proroga 8,7 milioni di euro destinati ad interventi di miglioramento e/o recupero ambientale nei territori dei Comuni interessati dalla presenza delle concessioni. Regione Lombardia, inoltre, ha concordato con l'azienda un programma di integrazione delle reti di monitoraggio microsismico gi presenti negli impianti, che Stogit attuer con investimenti nel biennio 2020-2021 per quasi due milioni di euro, di estrema rilevanza se si considerano i benefici della sicurezza delle popolazioni locali. Per lo sviluppo di tali reti saranno adottate le migliori tecnologie disponibili.

"Il lavoro e le interlocuzioni tra tutti i soggetti interessati che si sono susseguiti in questi anni hanno consentito di raggiungere un accordo fondamentale per il territorio interessato - ha dichiarato l'assessore all'Ambiente e Clima di Regione Lombardia Raffaele Cattaneo - a dimostrazione della validit della collaborazione tra istituzioni e imprese. Con la firma di questo accordo Regione Lombardia conferma la propria attenzione verso queste aree, assicurando, allo stesso tempo, la distribuzione delle risorse ai Comuni interessati per la realizzazione di investimenti che saranno non solo a vantaggio dei territori su cui risiedono gli impianti di stoccaggio, ma anche a vantaggio dell'ambiente".