Intesa Sanpaolo: in vetrina a Milano le start up biotech e biomedicali

(ASCA) - Torino, 18 apr - Quinta edizione della manifestazione a sostegno dell'innovazione biotecnologica italiana oggi e domani a Milano presso la sede di Intesa Sanpaolo (Milano: ISP.MI - notizie) di Palazzo Besana. Circa 15 aziende innovative biotecnologiche e biomedicali dopo un percorso formativo e selettivo, che ha portato a mettere a fuoco il Business Plan e la comunicazione, si presentano agli investitori industriali e finanziari italiani e stranieri in occasione di BioInItaly Investment Forum & Intesa Sanpaolo Start-Up Initiative, l'evento costruito con l'obiettivo di favorire questo incontro. Per il terzo anno consecutivo la manifestazione riunisce in un'unica arena due iniziative fortemente impegnate a sostenere e promuovere presso il mercato potenziale le start-up: BioInItaly Investment Forum, evento ideato e organizzato sin dal 2008 da Assobiotec - l'Associazione Nazionale per lo Sviluppo delle Biotecnologie, aderente a Federchimica - e Innovhub - Azienda Speciale della Camera di Commercio di Milano per l'innovazione - e la Intesa Sanpaolo Start-up Initiative, il primo percorso end-to-end dedicato alle start-up e agli investitori pronti a sostenerle. ''Fin dal 2009 - ha detto Gaetano Micciche', direttore generale e responsabile della Divisione Corporate & Investment Banking di Intesa Sanpaolo (Dusseldorf: 575913.DU - notizie) - il nostro gruppo si e' dotato di uno strumento ad hoc per sostenere le start-up italiane e metterle in contatto con i potenziali investitori, la Intesa Sanpaolo Start-up Initiative. Siamo infatti convinti che solo stringendo sempre piu' il legame tra chi cerca innovazione, chi la fa e chi la finanzia sia possibile rinnovare e rilanciare il sistema economico del nostro Paese, ricco di risorse troppo spesso costrette a emigrare per trovare apprezzamento''. La Intesa Sanpaolo Start-up Initiative nasce nell'ottobre 2009 per avvicinare il mondo della finanza a quello dell'innovazione tecnologica e della ricerca con l'obiettivo di favorire la crescita di nuove imprese e di nuovi imprenditori. A circa tre anni dal lancio, si sono tenute 18 edizioni in Italia e 14 appuntamenti internazionali che hanno visto oltre 1.000 tra Start-up e realta' Early Stage contattate per le selezioni, oltre 250 accedere alla fase di formazione (Boot Camp), oltre 160 presentate in Arena (Milano: ARE.MI - notizie) dove si sono confrontate con piu' di 2.900 tra potenziali investitori e partner industriali, per un totale di circa 1.500 manifestazioni di interesse raccolte e interessanti storie di successo. ''BioInItaly e' ormai l'evento di riferimento per l'incontro tra il settore biotech e il mondo della finanza italiana e internazionale - ha spiegato Alessandro Sidoli, presidente di Assobiotec - Ad oggi sono piu' di 60 le imprese e i progetti che hanno partecipato alle arene gia' svolte, con cinque accordi conclusi tra aziende e investitori e due che ci risultano essere in fase avanzata''. ''Se c'e' un momento in cui risulta di vitale importanza puntare su nuove idee di business e' proprio quello attuale'', ha osservato Alessandro Spada, Presidente di Innovhub Stazioni Sperimentali per l'Industria - Azienda Speciale della Camera di Commercio di Milano, sottolineando che ''e' indispensabile creare un sistema di supporto che sostenga le aziende nel loro percorso di sviluppo''.

Ricerca

Le notizie del giorno