Intesa tra Regione Piemonte, Cgil, Cisl e Uil su mobilità e trasporti

(Adnkronos) - Condividere iniziative e intenti su mobilità e trasporti. Questo l'obiettivo del protocollo sottoscritto questo pomeriggio, in conferenza stampa, tra l'assessore alle Infrastrutture, Trasporti e Opere Pubbliche Marco Gabusi e i rappresentanti delle tre sigle sindacali, rappresentati dai rispettivi segretari regionali Stefania Pugliese per la Cgil, Luca Caretti per la Cisl e Chiara Maffè per la Uil.

"Abbiamo ritenuto fondamentale creare un tavolo di confronto con le rappresentanza sindacali su questo particolare tema -ha sottolineato l’assessore-. Grazie al Pnrr e alla programmazione europe la nostra Regione sta riuscendo a pianificare molti importanti interventi su infrastrutture e trasporti e ancora se ne possono programmare. Il confronto constante con chi tutti i giorni è a contatto e tutela i lavoratore è essenziale per comprendere come meglio investire i fondi e gestire le programmazione".

In Italia, come in Piemonte, il sistema dei trasporti e della logistica ha avuto un ruolo decisivo durante il periodo pandemico e rappresenta un elemento centrale per realizzare la ripresa, lo sviluppo ed il futuro dell’economia e dell’occupazione nel paese, anche in relazione alla realizzazione dei progetti previsti dal Pnrr.

"È oggi più che mai necessario incrementare efficienza, velocità commerciale e capacità dei trasporti, con altissima attenzione sul piano della compatibilità ambientale -ha spiegato Gabusi sottolineando gli obiettivi del Protocollo-. Per farlo è necessario un piano organico, di medio termine, che abbia tre ingredienti essenziali: infrastrutture e politiche di sistema, assetto industriale adeguato del settore, valorizzazione del lavoro".

Elementi senza i quali è imprescindibile raggiungere gli obiettivi dell’agenda europea per il 2030 e 2050.

Un protocollo fortemente voluto dalle organizzazioni sindacali regionali di Cgil, Cisl e Uil che, hanno affermato in sede di conferenza stampa: "E' l'inizio di un confronto importante sugli investimenti del Pnrr in un settore così strategico per la nostra Regione, come quello dei trasporti. Riteniamo fondamentale un dialogo costruttivo e propositivo per migliorare l'erogazione dei servizi ai cittadini, ai lavoratori e alle imprese".