Invasione di meduse a Trieste

·1 minuto per la lettura
Trieste meduse
Trieste meduse

Un fenomeno che ha dell’incredibile: le immagini sono straordinarie, ma inizialmente non è mancato spavento e sconcerto. A Trieste il mare è stato invaso dalle meduse.

Trieste, invasione di meduse

Dopo l’invasione di cavallette segnalata in Sardegna, una quantità innumerevole di meduse Rhizostoma pulmo ha invaso le acque di Trieste. La notizia inaspettata ha sorpreso turisti e residenti, ma le immagini hanno rapidamente fatto il giro del web e di tutti i social.

Stando a quanto spiegato dai ricercatori, la causa sarebbe da individuare nel forte vento di Bora. Il vento, infatti, rimescola le acque e porta in superficie le meduse. Le correnti le spingono poi verso la riva, creando un effetto inaspettato. Impossibile non notare l’enorme quantità di esemplari. Alcune di queste meduse – comunemente chiamate Polmoni di Mare o Dame di Mare – sono persino di grandi dimensioni. L’aumento delle temperature potrebbe favorire una maggiore proliferazione e garantirebbe un ciclo di sviluppo più lungo durante l’anno.

Tuttavia, non si tratta di un fenomeno nuovo e gli abitanti lo sanno bene. Già nella primavera 2021, infatti, il Golfo di Trieste era stato invaso dalle meduse. Sempre il forte vento di Bora avrebbe accentuato il fenomeno.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli