Invecchiamento attivo, Toscana tra migliori organizzazioni Ue

Red/rus

Roma, 21 set. (askanews) - La Regione Toscana verrà ufficialmente premiata tra le migliori organizzazioni europee (Reference site) nell'ambito del "Partenariato europeo per l'innovazione a supporto dell'invecchiamento attivo e in buona salute". La cerimonia di premiazione si terrà il prossimo 25 settembre, durante il Summit europeo sull'implementazione delle soluzioni digitali più intelligenti e pratiche per l'invecchiamento sano e attivo (European Summit on "Smarter practical implementation of digital solutions to enhance active and healthy living"), che si svolgerà dal 23 al 25 settembre ad Aahrus in Danimarca: Active Assisted Living (AAL) Forum (www.aalforum.eu). Nel corso del Summit saranno esaminate le modalità attraverso cui la tecnologia digitale può migliorare il futuro dell'assistenza sanitaria rivolta agli anziani in Europa e in Italia. "In Toscana si invecchia bene, e questo riconoscimento della Commissione Europea è una conferma - sottolinea l'assessore al diritto alla salute e al sociale Stefania Saccardi - Nella nostra regione vivono quasi un milione di ultrasessantacinquenni, di cui più di mille ultracentenari (in grande maggioranza donne). La maggior parte di loro sono attivi e rappresentano una risorsa per la società, altri sono in condizioni di salute tali da richiedere cure e assistenza a vari livelli. Come Regione - prosegue Saccardi - siamo molto impegnati, secondo quelle che sono anche le raccomandazioni dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, nel programma Salute 2020, nel migliorare le condizioni di salute e autosufficienza degli anziani, prolungarne la vita attiva e diminuire la necessità di cure e assistenza, grazie ad azioni che prevedono il coinvolg imento delle persone, che promuovono il movimento, come l'Afa (Attività fisica adattata, ndr), una sana alimentazione, l'abbandono del fumo, un moderato uso dell'alcol". (segue)