Invecchiamento attivo, Toscana tra migliori organizzazioni Ue -2-

Red/rus

Roma, 21 set. (askanews) - L' Active Assisted Living Programme: Ageing well in a digital world (www.aal-europe.eu), lanciato nel 2012 dalla Commissione europea come iniziativa pilota volta ad affrontare la sfida dell'invecchiamento della popolazione, è un programma di finanziamento che mira a creare una migliore qualità della vita per le persone anziane, introducendo e implementando l'utilizzo della tecnologia digitale al servizio dei bisogni degli anziani e della loro buona salute. AAL finanzia progetti che propongono e realizzano prodotti e servizi che raggiungono al meglio questi obiettivi. Ogni progetto prevede la cooperazione tra organizzazioni pubbliche, PMI, Università, enti di ricerca e organizzazioni di utenti finali. Alla Regione Toscana è stato riconosciuto lo status di Reference Site (Sito di riferimento) nell'ambito del Partenariato dal 2016. Da allora la Regione ha assunto il ruolo di interfaccia operativa tra la Commissione europea e la dimensione regionale per l'implementazione delle linee strategiche della EIP (European Innovation Partnership) on AHA (Active and Healthy Ageing). Lo status di "Sito di riferimento" è riconosciuto a quelle organizzazioni che hanno mostrato eccellenza nell'adozione, nello sviluppo e nel potenziamento di pratiche innovative per l'invecchiamento attivo ed in buona salute.

La Regione Toscana è una tra le tre regioni italiane con una media di aspettativa di vita più alta (80,7 anni per gli uomini e 85,2 anni per le donne), assieme a Liguria e Friuli Venezia Giulia. In Toscana più di 900.000 persone (25% della popolazione complessiva) hanno più di 65 anni di età, e tra questi il 54% è affetto da malattie croniche. Tuttavia la Toscana è una delle regioni italiane col tasso più basso di mortalità: 768 morti su 100.000 abitanti, contro gli 802 della media italiana. Questo è dovuto non solo alla qualità della vita delle persone, ma molto anche alla politica che da anni la Regione svolge a favore della prevenzione e dell'introduzione di strumenti digitali innovativi a favore della cura e dell'assistenza degli anziani. Complessivamente sono 77 le organizzazioni regionali e locali europee che si sono candidate alla posizione di Reference site: Italia, Danimarca, Polonia, UK, Francia, Grecia, Paesi Bassi, Finlandia, Spagna, Croazia, Ucraina, Germania, Belgio, Austria, Cipro, Portogallo, Norvegia, Svezia, Lettonia, Slovenia, Repubblica Ceca. Oltre alla Regione Toscana, le organizzazioni italiane premiate sono 15: Clinica Oculistica, Ospedale policlinico San Martino di Genova; Department of Epidemiology, Lazio Regional Health Service; Department of Health and Social Policies of the Autonomous Province of Trento - TrentinoSalute4.0; Federico II University Hospital; Friuli Venezia Giulia Autonomous Region; Local health and social Authority ULSS 3 Serenissima (AULSS3), Veneto Region; Lombardy Region - D.G. Welfare; Municipality of Rome; Regional Agency for Health and Social Care of Emilia-Romag na Region; Regione Liguria; Regione Marche; Regione Piemonte and IRES; Regione Puglia; Regione Sicilia: Regional Health Department.