Investe minorenne e fugge: rintracciato pirata della strada

Incidente
Incidente

Pirata della strada di Faenza, c’è il nome. Appartiene a una giovane donna forlivese il suv che, nella mattinata dello scorso venerdì 18 novembre, ha investito una 16enne in procinto di attraversare la strada sulle strisce pedonali di Via Fratelli Rosselli, all’intersezione con Via Malta. Dopo lo scontro, la giovane donna ha abbandonato il luogo dell’incidente senza aspettare i soccorsi o accertarsi che la ragazza stesse bene, incappando nel reato di omissione di soccorso.

La mattina dell’incidente

Tempestivo è stato l’intervento dell’ambulanza del 118, che ha trasportato la studentessa, con una frattura al braccio, al pronto soccorso dell’ospedale di Faenza. La stessa è stata in grado di fare un resoconto dettagliato della dinamica, così da permettere di risalire alla macchina pirata. Un’Audi Q3 bianca, guidata da una 36enne di Forlì. Che l’abbia fatto per timore o per incoscienza, la donna è ora accusata e denunciata per non aver adempito a un obbligo regolarmente prescritto dal codice della strada in caso di sinistri con feriti.

La svolta nelle indagini

A permettere di risalire con certezza al veicolo pirata, è stato un controllo incrociato tra diverse immagini proveniente dalle telecamere di videosorveglianza. Fino a questa mattina il cerchio si era ristretto intorno a soli due veicoli. Nella tarda mattinata di oggi, un piccolo dettaglio è stato fondamentale per fornire la svolta alle indagini, permettendo di individuare, oltre alla vettura, anche il conducente al momento dell’incidente.