Invito del Papa a riconciliazione: pace, convivenza, bene comune

Ska

Città del Vaticano, 7 gen. (askanews) - "In un mondo diviso e frammentato, voglio invitare alla riconciliazione e alla fratellanza tra tutti i credenti e anche tra tutte le persone di buona volontà. La nostra fede ci porta a diffondere i valori della pace, della convivenza, del bene comune. Preghiamo affinchè i cristiani, coloro che seguono le altre religioni e le persone di buona volontà promuovano insieme la pace e la giustizia nel mondo. Grazie". E' questa l'intenzione che il Pontefice affida al videomessaggio tramite la Rete Mondiale di Preghiera del Papa.

La Rete Mondiale di Preghiera del Papa, conosciuta anche come "Apostolato della Preghiera", è stata fondata in Francia il 3 dicembre 1844 dal padre gesuita Francesco Saverio Gautrelet. Quest'anno, l'istituzione ha compiuto 175 anni dalla nascita e 10 dalla rifondazione approvata nel 2014 da Francesco. Agli inizi del '900 gli aderenti all'Apostolato erano oltre 13 milioni, ora sono diventati 35 milioni, presenti in ogni angolo del pianeta.