Involontario spogliarello domestico in videoconferenza: la gaffe di William Amos

·2 minuto per la lettura
Dimentica la webcam accesa e si mostra nudo
Dimentica la webcam accesa e si mostra nudo

Lascia la webcam accesa, il deputato canadese William Amos appare completamente nudo durante una seduta in videoconferenza: “È stato un errore sfortunato che non capiterà più”.

La gaffe del deputato canadese William Amos

Dopo più di un anno di pandemia Covid, siamo ormai abituati allo smartworking, alle videochiamate e quant’altro. Tuttavia, non mancano le gaffe e gli incidenti intimi. È proprio quanto successo in Canada: il deputato canadese William Amos si è mostrato, in diretta, in un involontario spogliarello domestico.

L’uomo è apparso sugli schermi dei suoi colleghi della Camera dei Comuni completamente nudo, davanti alla scrivania del suo ufficio e tra le bandiere canadese e del Québec. La scena ha scatenato le risate e le ironie degli altri parlamentari che erano collegati, qualcuno dei quali ha fatto in tempo anche a fare uno screenshot, visto che per diversi secondi Amos non si è accorto di essere ripreso dal suo computer.

“Abbiamo visto che il collega era in ottima forma, ma penso che sia necessario ricordagli di controllare la sua telecamera e potrebbe essere necessario ricordare ai colleghi, soprattutto uomini, che cravatta e giacca sono obbligatorie”, ha sottolineato una collega di Amos.

Le parole del diretto interessato

Il parlamentare canadese si è scusato per la “distrazione involontaria”. In un messaggio pubblicato sul suo account personale di Twitter, il deputato si dice “imbarazzato” da quanto accaduto e spiega: “Il mio video si è acceso accidentalmente mentre mi stavo cambiando dopo avere fatto jogging. Mi scuso sinceramente con tutti i miei colleghi della Camera dei comuni. È stato un errore sfortunato che non capiterà più”.

Fortunatamente, l’uomo in quel momento non stava parlando quindi è stato visto solo dai colleghi e non inquadrato nella diretta video trasmessa per il pubblico.