Inter-Napoli, Inzaghi: "Coraggio e motivazioni faranno la differenza"

·2 minuto per la lettura

" Sappiamo che sarà importantissima, come lo era stata col Milan. Si affrontano miglior attacco e miglior difesa , sarà una partita dove il coraggio e le motivazioni faranno la differenza". Lo ha detto il tecnico dell'Inter Simone Inzaghi alla vigilia del big match con il Napoli che domani arriverà a San Siro. "Penso sarà importantissima, noi abbiamo fatto un ottimo percorso. Siamo protagonisti in campionato e Champions. In A abbiamo due punti in meno dello scorso anno, abbiamo giocato di più in trasferta e sappiamo che aiuto ti dà giocare davanti ai tuoi tifosi. Milan e Napoli stanno tenendo un grandissimo passo, sappiamo che contro Atalanta, Juventus e Milan per come sono andate avremmo meritato di più, ma dobbiamo fare qualcosa in più negli scontri diretti a partire da domani".

"Spalletti sappiamo che ha sempre fatto bene, è un valore aggiunto. Il Napoli è un'ottima squadra, la società ha mantenuto i giocatori migliori che potevano cambiare squadra. Sta andando molto bene e Spalletti sta proseguendo il lavoro di Gattuso che aveva fatto ottime cose", ha aggiunto Inzaghi. Secondo il tecnico nerazzurro ora "bisogna indirizzare gli episodi nel migliore dei modi. A livello di numeri e statistiche siamo in una buonissima situazione. Negli scontri diretti avremmo meritato di più ma c'è sempre stato un rigore dato o non dato, oppure sbagliato. Dobbiamo dare di più ma sono orgoglioso dei ragazzi che mi stanno dando tanto. Sono orgoglioso della scelta di venire all'Inter, sapevo che dopo le perdite sul mercato sarebbe stato un anno di transizione e invece siamo competitivi in tutto. Ho la società sempre al mio fianco e abbiamo dei tifosi che sono l'uomo in più per noi".

L'Inter dovrà affrontare la sfida con diversi assenti. "Prima delle nazionali eravamo al completo, adesso abbiamo avuto qualche problema con Dzeko e Bastoni, abbiamo perso De VRij e Sanchez. Il mio focus è sul Napoli sapendo che mercoledì c'è un'altra gara importante. Abbiamo qualche defezione, vedremo cosa fare tra oggi e domani". Inzaghi sugli errori arbitrali non si sbilancia: "non dobbiamo lamentarci perché siamo fortunati, io da tanti anni gioco in Europa. Sbagliamo noi, sbagliano loro. Anche domenica a fine partita ho fatto i complimenti alla terna perché c'è stato un derby con un solo ammonito. L'arbitro è stato bravissimo, siamo fortunati".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli