"Io e Gianni Morandi abbiamo perso nostra figlia. Fu lui a dirmi che non c'era più"

HuffPost

L’ex moglie di Gianni Morandi, Laura Efrikian, ha raccontato il dramma vissuto insieme al cantante, quando i due hanno perso la loro figlia, nata all’ottavo mese di gravidanza: “La bambina è nata di otto mesi e ha vissuto solo 9 ore, io non l’ho vista e neanche Gianni. Alla fine fu lui a dirmi che la bambina non c’era più”. 

L’attrice veneta ha poi aggiunto, in diretta al programma “Vieni da me” condotto da Caterina Balivo: “Quando sei incinta non pensi mai possa finire male, soprattutto quando hai vent’anni. Sei sicura che tutto andrà bene. Invece poi la realtà ti mette di fronte a un dramma. Ancora non ho ricordi ben precisi. Ho partorito ad otto mesi. Ricordo la corsa in clinica, verso la sala operatoria, le lenzuola bianche. Poi torno in camera e vedo che mi portano solo fiori. Dopo un po’ tornano le infermiere, prendono i fiori e li portano via. Sentivo una sensazione di disagio”.

“Poi Gianni venne, fu molto bravo, trovò le parole giuste. Eravamo due ragazzi che affrontavano una tragedia”, ha ricordato ancora. I due si sono sposati nel 1966: dopo la perdita della prima figlia, ne hanno avuti altri due, Marianna e Marco, e si sono separati definitivamente nel 1979. Ora, con cinque nipotini e il volontariato in Kenya, Laura Efrikian ha superato quel momento drammatico, ma non l’ha dimenticato. E di sé oggi dice: “Mi sento la donna più felice del mondo”.

Continua a leggere su HuffPost