"Io, Leonardo", Luca Argentero ci porta nella mente dell'artista

Roma 19 set. (askanews) - E' un viaggio nella mente del grande artista e scienziato "Io, Leonardo", il film d'arte di Sky che sarà nei cinema dal 2 ottobre. Diretto da Jesus Garces Lambert, è interpretato da Luca Argentero, mentre la voce narrante è quella di Francesco Pannofino.

Argentero ha detto:

"Ho avuto una guida eccezionale, Jesus aveva già raccolto tutto quello che serviva, anche perché immaginate che per condensare in 90 minuti una mente e una vita come quella di Leonardo devi essere estremamente preciso. E quindi ci siamo messi a preparare quello che serviva usando le parole di Leonardo".

Il film, voluto da Sky per celebrare i 500 anni dalla scomparsa di Leonardo Da Vinci, ci porta alla scoperta della vita dell'uomo, dell'artista, dell'inventore: la narrazione aiuta a comprendere il suo sviluppo intellettuale ed emotivo, la sua anima e il suo pensiero, la genesi delle sue opere. Argentero ha rivelato:

"La cosa più difficile è stata verbalizzare il pensiero. Soprattutto perché ho un linguaggio leonardesco, quindi il rischio era di diventare troppo teatrali e in questo Jesus, che pure ha formazione teatrale. è stato molto severo".

Il Leonardo che veniamo a conoscere con il film è un uomo che ha perenne sete di scoperta e di conoscenza, che vuole costantemente suprare i propri limiti e che osserva senza sosta. All'attore questo Leonardo ha lasciato un insegnamento.

"Forse un po' di attenzione in più per quello che ti circonda, che si tratti di un essere umano, che si tratti della natura, che si tratti di un bel tramonto, godere un po' di più della possibilità che abbiamo di soffermarci ad osservare".