Iori (Pd): addio Gb a Erasmus grave atto sovranista contro giovani

Pol/Arc

Roma, 9 gen. (askanews) - "Uno dei primi atti del nuovo parlamento inglese di matrice sovranista è il no al progetto Erasmus, il celebre e riuscito programma europeo di scambio tra studenti universitari. Si tratta di una scelta incomprensibile che penalizza migliaia di ragazzi, privandoli della possibilità di conoscere altre realtà e vivere nuove esperienze educative e formative". Lo ha dichiarato la senatrice Vanna Iori, capogruppo Pd in commissione Cultura.

"Una decisione controproducente - ha attaccato ancora - che dimostra come sovranismo significhi, prima di ogni cosa, rinuncia alle opportunità. Milioni di giovani europei hanno migliorato il loro bagaglio di conoscenze, andando a studiare in università straniere. Formazione, scambio e integrazione sono diritti di cittadinanza. E' grave per il futuro formativo delle nuove generazioni che qualcuno possa rinunciarvi così leggermente".