IOS 13, la batteria non si carica al 100%: cosa fare

ios 13 batteria iphone

Conosciamo tutti molto bene il rapporto morboso tra gli iPhone e i carica batteria. Molto spesso i viaggi in treno o le giornate in università e al lavoro si trasformano in una disperata ricerca di una presa della corrente. E del resto non potrebbe essere altrimenti quando le nostre vite sono rese decisamente più facili da questi magici aggeggi. Ma cosa succede quando il cuore dei nostri telefonini fa cilecca e la batteria non si carica più? La colpa potrebbe essere, reggetevi forte, di iOS 13.

iOS 13: la batteria non si carica completamente

Il tutto ha avuto origine da alcune segnalazioni di utenti in seguito all’aggiornamento ad iOS 13. Questi hanno notato che sebbene avessero lasciato in carica il cellulare per ore, questo non si fosse caricato al 100% come suo solito ma si fosse fermato con la batteria all’80%. Generalmente, in casi di questa natura, ci si era sempre rivolti ai famigerati Genius.

Questi temuti e rispettati tecnici degli Apple Store sono addetti anche alla verifica delle funzioni ottimali dei nostri apparecchi. In passato è infatti successo che problemi del genere fossero legati all’usura nel tempo della stessa batteria. Questo non è però il nostro caso… si spera!

iOS 13: il caricamento al 100%

La causa principale potrebbe paradossalmente essere proprio l’aggiornamento ad iOS 13. Quando sentiamo la parola “aggiornamento”, in genere la nostra fantasia galoppa e ci immaginiamo funzioni sempre più potenti, memorie infinite e batterie nucleari. Ecco perché di primo acchito il fatto che una delle nuove funzioni impedisca di caricare il nostro telefono al 100% ci potrebbe sconcertare non poco.

In realtà, grazie al cielo, gli ingegneri della Apple se ne intendono di batterie molto più di noi. Ma che significato ci sarà mai dietro a quell’infame 80%? La risposta sta tutta in due parole: caricamento ottimizzato. Questa novità del software è infatti pensata proprio per non sforzare eccessivamente le batterie!

Non di rado ci ritroviamo a dover ricaricare il nostro telefono dopo una lunga giornata. Il “da 0 a 100” potrà magari andar bene per una Ferrari, ma convertito sulla batteria di un cellulare questo tour de force potrebbe causare, oltre al ben conosciuto surriscaldamento dell’apparecchio, un precoce invecchiamento della batteria.

Qui arriva il caricamento ottimizzato. In base alla memorizzazione dei nostri cicli circadiani e della nostra frequenza di utilizzo, iOS 13 è in grado di prevedere il momento in cui ci sveglieremo. Questo diviene particolarmente utile se abbiamo messo in carica il telefono prima di andare a dormire. Per evitare infatti il succitato surriscaldamento con conseguente usura della batteria, il software “blocca” la carica a 80% fino a pochi istanti prima del nostro risveglio, per poter proseguire prima che noi gli “stacchiamo la spina”.

La soluzione

Il problema nasce quando noi giochiamo d’anticipo, nostro malgrado, sul cervello cibernetico. Se infatti non disponiamo di una routine a orari stabiliti e, per esempio, un giorno ci alziamo alle 7:00 e il giorno dopo a mezzogiorno, il caricamento ottimizzato diviene un impedimento.

Quindi, finalmente, per poter disattivare questa relativamente utile funzione, non ci basterà che accedere alle Impostazioni del telefono, nella sezione relativa alla Batteria selezionare su Stato batteria e infine scegliere tra le due opzioni del Caricamento ottimizzato: Disattiva (in modo permanente) o Disattiva fino a domani.