IP e Cnr, impresa e ricerca per innovare la mobilità sostenibile -2-

Red/Cro/Bla

Roma, 6 mar. (askanews) - "Il Cnr continua con impegno a svolgere la sua duplice missione: essere sul fronte della ricerca e dare supporto scientifico e tecnologico al sistema industriale del Paese. La collaborazione con IP rappresenta un esempio concreto di questo supporto, verso un'industria nazionale strategica nel settore mobilità, in una ottica di sostenibilità ambientale. Uno sforzo, quello di IP, coraggioso e intelligente, a vantaggio della collettività, che il Cnr sostiene con impegno, attraverso l'azione del suo nuovo Istituto di scienza e le tecnologie per l'energia e la mobilità sostenibile (Cnr-Stems), che ha condotto gli esperimenti per IP", sottolinea il presidente del Cnr Inguscio.

Una scelta strategica per IP, che si inserisce nel percorso di ricerca per la sostenibilità e l'innovazione avviato negli ultimi anni con accordi strategici con Enel e Snam per l'installazione su tutta la rete nazionale, rispettivamente, di colonnine di rifornimento di energia elettrica e gas naturale. Un percorso verso la mobilità sostenibile che vede come prima tappa con l'introduzione di Optimo, il carburante premium che sostituisce da quest'anno tutti i carburanti tradizionali mantenendo lo stesso prezzo. Il nuovo prodotto, oltre a essere un prodotto di qualità superiore, concorre a ridurre le emissioni di CO2 del parco circolante.

(Segue)