Ipotesi 70 euro in più in busta paga: a chi spetterebbero?

Taglio cuneo fiscale pagamento unico luglio
Taglio cuneo fiscale pagamento unico luglio

Tra le ipotesi del governo per intervenire sul cuneo fiscale vi è quella di mettere fino a 70 euro in più nella busta paga dei lavoratori: vediamo in cosa consisterebbe questo bonus, a chi spetterebbe e da quando.

70 euro in più in busta paga

La maggioranza non ha ancora deciso in merito, ma la sua idea sarebbe quella di tagliare il costo del lavoro di quattro punti percentuali per i dipendenti con un reddito annuale lordo inferiore a 35 mila euro. Costoro, che già beneficiano dello sgravio dello 0,8 % sui contributi, vedrebbero il proprio stipendio aumentare di una cifra fino a 70 euro. In questo modo si metterebbero più soldi in tasca ai lavoratori senza aumentare il costo dei dipendenti per le aziende.

Potrebbe trattarsi di uno sconto limitato nel tempo e della durata di soli quattro mesi, il che vuol dire che il beneficio massimo per i lavoratori sarebbe di massimo 280 euro (un importo leggermente superiore del bonus di 200 erogato una tantum in estate). Una spesa sostenibile per le casse statali, considerando che si parlerebbe di circa 2-2,5 miliardi che potrebbero derivare dall’aumento dal 25% al 30% della tassazione sui profitti delle aziende energetiche. In caso di problemi con le coperture, si potrebbe avere una revisione al ribasso dell’operazione che verrebbe resa disponibile soltanto per coloro che guadagnano tra i 15 e i 20mila euro.

70 euro in più in busta paga: da quando

Quanto ai tempi, il provvedimento sul taglio del cuneo fiscale potrebbe arrivare nel mese di luglio insieme alla proroga del bonus sulle bollette energetiche e allo sconto sulle accise per i carburanti. Per il momento si tratta comunque ancora di indiscrezioni non confermate da fonti governative.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli