Ippolito: "Covid ci terrà compagnia ancora per molto tempo"

Primo Piano
·1 minuto per la lettura

Giuseppe Ippolito, direttore scientifico dell'Istituto Spallanzani di Roma, durante il webinar organizzato dal Consiglio regionale del Lazio sull'emergenza Covid e il piano vaccini, si è detto certo che "il virus continuerà a tenerci compagnia, almeno fino al primo trimestre del 2022, quando finiranno tutte le vaccinazioni".

Ippolito ha anche ricordato che la percentuale di morti causati da questo virus è tre volte superiore a quelli dovuti all’influenza. Oltre al fatto che vi sia anche il doppio dei ricoveri nei reparti di terapia intensiva e che sono stati necessari molti posti letto in ospedale perché, a differenza della normale influenza, non sempre è stato possibile curare la Sars-CoV-2 a casa. Tante le ospedalizzazioni, circa il doppio rispetto a quanto avviene di solito.

GUARDA ANCHE - Un passo contro il Covid. Maria Antonia: “Ho fatto il vaccino”

“E’ stato un anno orribile ma dobbiamo considerare che per la prima volta la rapidità con sui si è diffusa l'epidemia è stata parallela alla risposta rapida della sanità regionale, e il Lazio ha fatto un grandissimo lavoro". Secondo l’esperto, il vaccino anti coronavirus ha dimostrato di essere sia efficace che sicuro, anche se la probabilità di avere una reazione avversa c’è, ma è uguale a quella di un vaccino antinfluenzale. "Gli eventi avversi sono assolutamente trascurabili. E il vantaggio di questo vaccino è incommensurabile" ha aggiunto.

GUARDA ANCHE - Il Regno Unito approva il vaccino AstraZeneca