Iran, 227 parlamentari: "Pena di morte per chi partecipa alle proteste"

(Adnkronos) - La condanna alla pena di morte per chi partecipa alle proteste scoppiate in Iran dopo la morte del Mahsa Amini è stata chiesta da un gruppo di 227 parlamentari che definiscono i dimostranti "nemici di Dio". Nel comunicato diffuso dai parlamentari guidati da Ahmad Amirabadi Farahani si afferma che "gli Stati Uniti ed altri nemici hanno istigato e organizzato" le proteste, con "il finanziamento e l'invio di armi" ai dimostranti.