Iran, alto ufficiale iraniano: attacco a basi Usa è solo inizio

Mos

Roma, 9 gen. (askanews) - Il lancio di missili contro due basi Usain Iraq "non sono che l'inizio" della vendetta per l'uccisione del generale Qasem Soleimani, il cui compimento verrà con il ritiro delle forze amwericane dalla regione. L'ha detto, secondo quanto riferisce l'agenzia di stampa France Presse, il capo delle forze aerospaziali dei Pasdaran, i Guardiani della rivoluzione, Amir Ali Hajizadeh.

Parlando alla televisione iraniana, Hajidazeh ha evocato l'inizio di una serie di attacchi in tutta la regione. Obiettivo: il ritiro delle forze americane che sarebbe "una vendetta adeguata" per l'uccisione di Soleimani, che era il coonandante dei Pasdaran.