Iran, ambasciatore Perrone: obiettivo Italia è de-escalation

Coa

Roma, 24 lug. (askanews) - L'obiettivo dell'Italia "è sicuramente la de-escalation della situazione" con Iran, una riduzione della tensione "perché sicuramente quello che sta succedendo nel Golfo di Hormuz è la spia di una situazione più generale in cui a ogni azione c'è una reazione". E' quanto ha detto oggi l'ambasciatore d'Italia in Iran, Giuseppe Perrone, in un'intervista a margine della Conferenza degli ambasciatori alla Farnesina. "Il rischio", ha sottolineato il diplomatico, "è che questa dinamica provochi ulteriore tensione e ulteriore conflitto".

Secondo Perrone, dunque, "la prima cosa da fare è senz'altro ripristinare un minimo di fiducia tra le parti e innescare un circolo virtuoso, che ancora non c'è" in modo che "l'Iran torni ad attuare l'accordo nucleare". L'ambasciatore ha ricordato al tempo stesso le rivendicazioni di Teheran nei confronti dell'Ue "dei benifici economici non ricevuti". "Ovviamente", ha aggiunto, "il negoziato implica un do ut des e proprio su questo bisogna concentrarsi" perché "solamente con il negoziato si può risolvere questa crisi".