Iran, Amnesty: mondo deve condannare deterioramento diritti umani -3-

Red/Bea

Roma, 6 nov. (askanews) - Dall'ultimo Upr del 2014, il livello di repressione da parte delle autorità iraniane è aumentato in modo significativo.

Da allora migliaia di persone sono state arrestate per aver espresso le loro opinioni o preso parte a manifestazioni pacifiche ed è stata lanciata una campagna repressiva vendicativa contro i difensori dei diritti umani, comprese coloro che si battono contro le leggi sull'obbligo d'indossare il velo.

Sempre dal 2014 le autorità hanno ulteriormente eroso il diritto a un processo equo e hanno messo a morte più di 2.500 persone, compresi i minorenni, in palese violazione del diritto internazionale. (Segue)