Iran, Amnesty: mondo deve condannare deterioramento diritti umani

Red/Bea

Roma, 6 nov. (askanews) - La comunità internazionale deve condannare pubblicamente il deterioramento della situazione dei diritti umani dell'Iran durante l'imminente Esame periodico universale (Upr), in programma al Consiglio dei diritti umani delle Nazioni Unite di Ginevra l'8 novembre.

Lo ha dichiarato Amnesty International, che ha esortato gli stati che prenderanno parte all'Upr dell'Iran a denunciare le diffuse violazioni dei diritti umani e a formulare raccomandazioni concrete alle autorità iraniane.

"Dai terribili numeri delle esecuzioni alla implacabile persecuzione dei difensori dei diritti umani, dalla dilagante discriminazione nei confronti delle donne e delle minoranze e ai perduranti crimini contro l'umanità, l'elenco delle spaventose violazioni registrate in Iran evidenzia un forte deterioramento della situazione dei diritti umani", ha dichiarato Philip Luther, direttore delle ricerche sul Medio Oriente e l'Africa del Nord di Amnesty International. (Segue)