Iran, Amnesty: mondo deve condannare deterioramento diritti umani -4-

Red/Bea

Roma, 6 nov. (askanews) - In un memorandum inviato al Consiglio Onu dei diritti umani prima dello svolgimento dell'Upr, Amnesty International ha dichiarato che l'Iran sta "fallendo su tutti i fronti" in materia di diritti umani.

L'organizzazione chiede alle autorità iraniane di revocare le restrizioni ai diritti alla libertà di espressione, associazione e riunione pacifica, cessare la discriminazione nei confronti delle donne e delle minoranze, imporre una moratoria immediata sulla pena di morte e porre fine alla tortura, ai processi iniqui e ai perduranti crimini contro l'umanità.

In occasione dell'Upr del 2014, l'Iran ha accettato solo 130 delle 291 raccomandazioni ricevute da altri stati. L'analisi di Amnesty International indica che le autorità iraniane non sono riuscite a mantenere la maggior parte degli impegni assunti all'epoca. (Segue)