Iran, Amnesty: oltre 200 manifestanti uccisi in dimostrazioni -3-

Mos

Roma, 2 dic. (askanews) - Secondo le informazioni raccolte, le famiglie delle vittime sono state ammonite a non parlare coi giornalisti e a non svolgere cerimonie funebri. Alcune sono state costrette a pagare somme esorbitanti per riavere i corpi dei loro cari.

Numerosi video, da noi verificati e analizzati, mostrano le forze di sicurezza sparare contro manifestanti non armati.

Amnesty sta aggiornando il numero dei manifestanti uccisi attraverso fonti credibili e verificate incrociate, interne ed esterne all'Iran, tra cui parenti delle vittime, giornalisti e attivisti per i diritti umani.