##Iran apre a donne gli stadi di calcio: cade tabù durato 40 anni -2-

Fth

Roma, 19 set. (askanews) - Il divieto alle donne di seguire le partite negli stadi in Iran è entrato in vigore dopo la rivoluzione islamica del 1979 ed è tornato al centro di dure polemiche nei giorni scorsi a seguito della morte di Sahar Khodayari, ribattezzata "la ragazza in blu" dai colori della sua squadra del cuore, l'Esteghlal di Teheran, allenata ora dal tecnico italiano Andrea Stramaccioni.

La tifosa Sahar Khodayari è morta in ospedale per le ustioni riportate dopo essersi data fuoco davanti a un tribunale della capitale iraniana quando ha appreso che rischiava una condanna a sei mesi per oltraggio al pudore per essere entrata in uno stadio nel marzo scorso. La magistratura aveva poi precisato che non era stata ancora emessa nei suoi confronti alcuna sentenza.(Segue)