##Iran: dura vendetta sugli Usa dopo uccisione di Soleimani -2-

Bea/Sim

Roma, 3 gen. (askanews) - L'attacco nella zona cargo dell'aeroporto di Baghdad, dove Soleimani era appena sceso da un aereo, ha ucciso anche il comandante delle milizie irachene sciite Abu Mahdi al-Muhandis, venuto ad accoglierlo. Il raid è seguito a una fiammata delle ostilità Usa-Iran la scorsa settimana, quando le milizie sciite filo-iraniane hanno attaccato l'ambasciata Usa a Baghdad a seguito di un attacco americano sulle basi della milizia Kataeb Hezbollah, fondata da Muhandis.

Il premier iracheno ha detto che con l'attacco di oggi Washington ha violato l'accordo con Baghdad per il mantenimento delle sue truppe nel Paese. Israele ha messo le sue forze armate in stato di allerta e gli alleati europei degli Usa, tra cui Italia, Francia, Gran Bretagna e Germania hanno messo in guardia contro il rischio di escalation.

Fonti Usa anonime hanno detto che è stato un drone Reaper a uccidere Soleimani, le Guardie della rivoluzione iraniane hanno invece detto che si è trattato di un attacco con elicotteri Usa. L'ambasciata Usa a Baghdad ha invitato tutti i cittadini a lasciare immediatamente l'Iraq e decine di lavoratori americani della compagnie petrolifere straniere che operano a Bassora hanno già cominciato ad andarsene. Il ministero del petrolio iracheno ha detto che produzione e export di greggio sono regolari, mentre il prezzo del petrolio è balzato di tre dollari al barile sui timori di problemi nella forniture dal Medio Oriente.(Segue)