Iran, il mistero del terremoto e dell'aereo precipitato

In Iran nella giornata di ieri sono successi fatti "abbastanza singolari", come le due scosse di terremoto che ieri mattina hanno colpito la provincia di Bushehr, nel sudovest, dove si trova una centrale nucleare, e il disastro in cui sono decedute 176 persone, a bordo del Boeing 737 della Ukrainian International Airlines partito da Teheran alla volta di Kiev e precipitato poco dopo il decollo. Lo sottolinea a Bruxelles il vicepresidente del Parlamento Europeo Fabio Massimo Castaldo (M5S), ricordando che gli iraniani hanno rifiutato di consegnare la scatola nera del velivolo.