Iran, Irna: petroliera britannica sequestrata per rotta sbagliata

BOL

Roma, 19 lug. (askanews) - La petroliera britannica sequestrata nello Stretto di Hormuz aveva spento il suo trasmettitore Gps e stava seguendo una rotta sbagliata. Lo sostengono fonti militari iraniane citate dall'agenzia Irna, spiegando i motivi per i quali la petroliera è stata sequestrata dalla forza navale del Corpo dei Guardiani della Rivoluzione Islamica.

In un comunicato i guardiani della rivoluzione islamica hanno reso noto che la petroliera britannica di nome "Stena Impero" è stata sequestrata venerdì nello Stretto di Hormuz su richiesta dell'Organizzazione dei porti della provincia di Hormuzgan, per non aver osservato le norme marittime internazionali che regolano la navigazione in quel tratto di costa. A seguito del sequestro, la petroliera - riporta ancora il comunicato - è stata consegnata all'Organizzazione dei Porti per essere sottoposta a procedure legali.